Informazioni addizionali su AutoGK

Circa la selezione della risoluzione:

AutoGK cerca di ottenere un numero di Bits/(Pixel*Frame) pari al 70% del test di compressibilità (il valore di Bits/(Pixel*Frame) quando il film è compresso alla massima qualità). Se la risoluzione per ottenere questo valore è al di sotto di 512x per un film 4:3, o di 608x per un film 16:9, il limite è settato al 60% invece che al 70%. Oltre a cambiare la risoluzione, anche il filtro di ridimensionamento è cambiato (invece di un filtro molto vivido che produce un alto valore di Bits/(Pixel*Frame) come il bicubic resize viene ora usato un filtro lanczos o neutral bicubic), insieme alle matrici di quantizzazione in XviD.

Il test di compressibilità è effettuato ad una risoluzione di 704x per 2 CD e di 640x per 1 CD. Sono utilizzati i B-frames a meno che il valore di Bits/(Pixel*Frame) vada oltre l'85% del test di compressibilità e sia stata usata la massima risoluzione.

Nella modalità a massima qualità, è utilizzata la risoluzione massima di 720x (ma le barre nere sono ancora eliminate se possibile).

Circa il rilevamento dell'origine

Innanzitutto, sono analizzati solo i motion frames.

Per i contenuti PAL, sono riconosciuti lo standard progressivo, interlacciato e progressivo con l'ordine di campo scambiato.

Per lo standard NTSC, AutoGK riconosce il video progressivo (30 fps), interlacciato (30 fps), FILM (24 fps), ibrido FILM (24 fps) ed ibrido con un contenuto soprattutto NTSC (30 fps).

Le sorgenti interlaciate sono deinterlacciate con KernelDeInt. Le sorgenti FILM o ibride sono trattate con Decomb, con differenti parametri Decimate in funzione della origine. Il modo 0 Decimate è utilizzato nel caso di FILM puri, il modo 3 nel caso di FILM ibridi ed il modo 1 per gli NTSC ibridi.

Questo documento è stato aggiornato il 30 Novembre 2003

Questo documento è stato tradotto da fv@ il 9 Gennaio 2004