Guida DVD-lab

Se non siete soddisfatti dei programmi di authoring DVD dalle funzionalità ridotte o limitate nel tempo che vi sono stati venduti insieme al vostro masterizzatore DVD, e state cercando una soluzione economica per masterizzare DVD contenenti qualcosa di più che un film con capitoli (che potete trovare gratuitamente su molti siti), può darsi che abbiate sentito parlare di DVD-lab. Esso fa parte dei software per l'authoring DVD al di sotto dei 100 $ ma, considerando la fascia di prezzo, le sue caratteristiche sono sorprendenti. Non supporta le tracce audio multiple ed i sottotitoli, ma a parte questo è praticamente completo. A differenza di altri programmi della sua fascia di prezzo, la navigazione complessa, i menù video con audio, l'audio AC3 a 6 canali o DTS non rappresentano un problema per DVD-lab, che include anche un costruttore di transizioni dei menù, e dei wizards per creare menù animati e menù di selezione dei capitoli come quelli che potete trovare nei DVD commerciali. Se invece state cercando una soluzione a livello professionale, DVD-lab Pro sta per essere rilasciato (e considerandone caratteristiche e prezzo è un vero affare).

Per questa guida vi servirà il seguente software:

DVD-lab
Un encoder video MPEG-2: CCE, TMPG, ProCoder, QuEnc
Il materiale sorgente, propriamente codificato, per il vostro DVD

Passo 1: Preparazione del materiale

Questo è il passo che mi trattiene dallo scrivere guide sull'authoring DVD. La preparazione dei sorgenti rischia di prendervi più tempo dell'intero resto del procedimento. E se volete menù elaborati, dovrete preparare degli sfondi elaborati, o dei video per i vostri menù. Io non mi sento un artista e così generalmente creo dei menù piuttosto sgradevoli alla vista, senza molti fronzoli (come potrete vedere, scommetto che sarete capaci di creare menù molto più belli dopo aver letto questa guida). Ho selezionato il materiale per il progetto quì descritto: ho catturato un film usando la mia carta DVB-S (TV satellitare, NdT), e siccome c'era dello spazio vuoto (ma non abbastanza per un secondo film), ho aggiunto un episodio di Smallville. Dal momento che la mia sorgente è compressa MPEG-2 non c'erano ragioni per ricomprimerla, e così ho solo tagliato via le pubblicità. Il mio DVD conterrà un semplice menù di selezione per i film (sfondo statico, senza musica), quindi un menù per ciascun film utilizzando come sfondo delle immagini liberamente scaricate da Internet, ed infine dei menù per la selezione animata dei capitoli. Per il menù di Smallville ho anche usato uno sfondo audio, tagliando semplicemente via l'audio dai titoli di coda che contengono il tema originale.

Le vostre sorgenti video devono essere tutte compatibili DVD e dello stesso formato (non potete mischiare contenuti PAL e NTSC nello stesso DVD). DVD-lab non contiene un encoder MPEG-2 (in realtà c'è, ma non è direttamente accessibile), così dovrete prima codificare le vostre sorgenti video se non sono del formato corretto (o se sono troppo larghe, ad esempio nel caso di contenuti HDTV). L'audio può essere in formato MP2, WAV/PCM (anche se vi suggerisco di comprimerlo in MP2 per risparmiare spazio) o AC3 (MP2 non è ufficialmente supportato dallo standard DVD per i progetti NTSC), e la frequenza di codifica deve essere di 48 kHz.

Passo 2: Il film

Dopo aver assemblato il materiale, incominciamo a lavorare con DVD-lab. Una volta lanciato il programma, noterete che la finestra principale è divisa in tre parti: sulla sinistra avete i vari elementi del vostro progetto: Connections(dove si definisce la navigazione fra i contenuti), Movies (i contenuti video), Menus and Slides (i menù e le diapositive). Nel basso della finestra trovate il vostro materiale. Esso è costituito da tutti i file audio, video ed immagine. Alla destra del materiale trovate una finestra di anteprima. La parte principale della finestra è utilizzata per creare e modificare gli elementi del progetto.

Per incominciare, dovete importare tutto il vostro materiale. Potete semplicemente cliccare e trascinare i vostri file nella finestra del materiale.

Dovreste importare il mteriale nella cartella "Video & Audio". "Backgrounds" contiene i file delle immagini frequentemente usate come sfondi per i menù. "Objects" sono immagini, bottoni ed altri oggetti grafici.

"Images" sono immagini, "Clips" contiene filmati video, e "Music" contiene file musicali.

Se state utilizzando del materiale in progetti multipli, importatelo in una cartella diversa da "Video & Audio" (che è solamente utilizzata dal progetto corrente).

Potete ora cliccare su un file e vederlo in anteprima.

E' possibile importare del materiale multiplexato, invece che separare i file audio e video come mostrato più sopra. In questo caso, DVD-lab vi domanderà se volete demultiplexare il file. E' generalmente una buona idea quella di partire da flussi elementari (cioè con audio e video separati), così consentite a DVD-lab di demoltiplicare tutte le sorgenti multiplexate che avete. Se imprtate un file audio MPEG che non è compatibile con le specifiche, DVD-lab vi proporrà di ricodificarlo nell'apposito formato: anche questa è una buona idea (in alternativa ricodificatelo usando uno strumento come BeSweet).

Prima di procedere, è meglio configurare le proprietà globali del progetto. Per fare ciò, selezionate Project - Project Properties:

Nel foglio System, selezionate il formato TV per il vostro progetto e la risoluzione (Project Size). Potete anche già configurare il nome del disco ed il rapporto di aspetto per i menù. Notate che, se selezionate i menù a 16:9, in una TV a 4:3 questi saranno schiacciati ed i pulsanti saranno fuori posto.

Nel foglio Palette, potete configurare una palette di colori per il vostro progetto. Un progetto può avere 16 colori, che potete configurare proprio quì.

Premete OK per salvare i cambiamenti.



Avendo importato il vostro materiale, la prima cosa da fare è creare i "movie". Gli elementi movie del vostro progetto contengono i video. Notate che un menù animato non è un movie, anche se contiene un video. Cliccate due volte su "Movie 1" nella finestra del progetto per attivare una finestra nella parte principale di DVD-lab dove potete configurare il movie.

Cliccate sul vostro primo file video nella finestra assets e trascinatelo nella finestra movie. Poi fate lo stesso con il relativo file audio.

Notate come DVD-lab mostri un certo numero di immagini del video, una timeline sopra il video e la traccia audio sotto le immagini video. Usando il mouse, potete muovervi lungo il video. La linea verticale rossa sopra le immgini rappresenta la posizione reale nel film, potete muoverla usando il mouse. Il frame corrispondente sarà mostrato nella finestra di anteprima.

Se per qualche ragione audio e video non dovessero corrispondere, DVD-lab può correggere il ritardo audio. Per fare ciò, selezionate Tools - Audio Delay...



Tutto ciò che dovete fare è inserire il ritardo desiderato nel campo Add/Remove Audio Delay, e premere Process. DVD-lab mostrerà graficamente l'effetto del valore di ritardo introdotto (esso può essere positivo o negativo). Se state usando questa funzione, assicuratevi di scegliere il file audio mp2 appropriato e di aggiungerlo alla vostra traccia video.



Tornando al nostro primo film, è tempo di settare qualche capitolo. Per creare un capitolo, dovete muovere il marcatore di posizione al punto desiderato, quindi premere sul segno +. Se desiderate, potete utilizzare i pulsanti di zoom per ingrandire la timeline ed avere un maggior controllo della posizione dei capitoli.

Potete anche utilizzare i pulsanti con le frecce destra e sinistra per muovervi lungo il film.

Quì vedete impostati tre capitoli . Quello centrale è selezionato (ecco il perchè del colore differente), ed è mostrata la sua collocazione temporale.

Per cancellare un capitolo, basta cliccare sul marcatore rosso e premere il pulsante cancella.



Un altro modo per impostare i capitoli è quello di ricorrere alla funzione automatica. Per accedervi, selezionate Movie - Auto Chapters...

La funzione automatica lavora attraverso il riconoscimento delle scene. DVD-lab cercherà nel film i cambiamenti di scena, e creerà i relativi capitoli. Il parametro Sensitivity può essere utilizzato per impostare la sensibilità di DVD-lab ai cambiamenti di scena. Più alto è il numero, maggiore sarà il numero di capitoli creati.

Potete usare Add X chapters in whole movie per decidere quanti capitoli in tutto volete aggiungere al film. In alternativa, selezionate Find all possible chapters, e poi inserite un valore in minuti nel campo Minimum space (che controlla la distanza minima fra un capitolo e l'altro).

Premete OK per iniziare, e Stop per interrompere il lavoro in qualunque momento.



Un'altra opzione: DVD-lab supporta diversi formati di liste di capitoli. Così, se avete una lista di capitoli, potete importarla cliccando con il pulsante destro nella finestra del film e selezionando quindi Import Chapters...

Ci sono ancora due opzioni concernenti i capitoli. La prima è Chapter Lag. Come sapete, ogni capitolo deve iniziare con un I-frame. Il frame che avete scelto per l'inizio potrebbe però non esserlo, e così il capitolo non inizierebbe esattamente nel punto desiderato perchè DVD-lab sceglie l'I-frame più vicino alla posizione da voi scelta. Ora, piuttosto che cercare per tentativi la posizione del capitolo, potete settare un ritardo (lag) per un capitolo in particolare, o per tutti i capitoli. Tale opzione vi permette di sintonizzare finemente la posizione dei capitoli di 1 secondo, cliccando col pulsante destro e poi selezionando Set Chapter Lag...

Infine, ma non meno importante, abbiamo la funzione Frame_index All Chapters. DVD-lab può indicizzare i file video per ottenere una posizione dei capitoli più accurata. Senza l'indicizzazione, la posizione dei capitoli è accurata a 0,5 secondi, con l'indicizzazione si arriva invece a 0,25 secondi rispetto al punto reale settato nel movie editor. L'indicizzazione richiede un po' di tempo e, una volta terminata, la posizione dei capitoli sarà mostrata da segnaposto verdi. Inoltre, anche nel logo del vostro materiale video comparirà un segnaposto verde.

Se durante la fase di importazione del materiale il progetto diventasse troppo grande, potreste voler tagliare i titoli di coda di un film. Per farlo potrete utilizzare la funzione di editing inclusa in DVD-lab. Basterà muovere il cursore nella posizione in cui volete iniziare il taglio e quindi selezionare Trim End... nel menù contestuale al tasto destro del mouse.

DVD-lab vi mostrerà un'anteprima grafica del taglio, e potrete scegliere un nome per il file risultante.

Selezionate anche Add the result to Assets e Replace Current Movie with trimmed, in modo da non dimenticarvi di rimpiazzare il film originale con quello modificato.



Dopo aver impostato il primo film, aggiungiamone un altro. Clicchiamo con il pulsante destro nell'area del progetto e scegliamo Add Movie.

Quindi clicchiamo due volte sul nuovo film e ripetiamo la procedura sopra descritta per aggiungere video ed audio e per impostare i capitoli.

Passo 3: I Menù

Avendo impostato il video, è arrivato il momento di creare i menù. Cliccate due volte su un menù elencato nella finestra del progetto. Ciò attiverà l'editor dei Menù:

Inizialmente la finestra è nera, ed i due rettangooi tratteggiati che vedete rappresentano l'area utilizzabile. I televisori non mostrano realmente l'intera immagine, così l'area al di fuori del rettangolo più interno potrebbe non essere visualizzata (non ci sono invece problemi sui PC): quindi mettete tutti gli elementi importanti dentro il rettangolo più interno.

Come potete osservare, ci sono vari strumenti di disegno in alto ed a sinistra dell'area di lavoro, mentre al di sotto di essa potete scegliere fra menù e film. Notate inoltre il sistema di coordinate relativo all'area dello schermo per aiutarvi a posizionare i diversi elementi.

 

Come quando lavorate con i film, potete utilizzare i pulsanti di zoom per allargare o restringere la vista dei menù.

Per aiutarvi nel posizionamento potete inoltre creare delle linee guida orizzontali o verticali, che saranno visibili durante la fase di creazione dei menù ma che non saranno presenti nel progetto finale. Per creare una linea guida, cliccate nell'area del sistema di coordinate e trascinate il mouse sopra il menù. Ciò creerà una linea guida gialla e tratteggiata. Cliccando con il pulsante destro su un righello, potete configurare le linee guida esistenti e posizionarle al pixel desiderato. Per cancellare una linea guida, trascinatela indietro nell'area delle coordinate.



Nella barra dei menù superiore, potete scegliere il modo in cui DVD-lab vi aiuta ad allineare gli elementi dei menù. Per default, questi ultimi vengono allineati sulle linee guida:

Cliccando sull'altro pulsante si attiverà invece la modalità di allineamento alla griglia.

Per impostare uno sfondo, cliccate e trascinate uno dei vostri file immagine o sfondo nell'area del menù. Potete anche utilizzare un frame di uno dei vostri video: visualizzatelo nella finestra di anteprima, andate al punto desiderato, quindi trascinatelo dalla finestra di anteprima nell'area del menù premendo al tempo stesso il pulsante Shift. Ciò imposterà come sfondo del menù il frame video attualmente visualizzato.

Come mostrato sulla sinistra, avete a disposizione molti strumenti per rendere più interessanti i vostri menù. Il pulsante Aa vi permette di scrivere del testo nell'area del menù. Può essere utilizzato per creare dei semplici pulsanti di collegamento. Poi potete creare dei rettangoli pieni o vuoti, oppure degli oggetti poligonali. Il pulsante successivo vi permette di raggruppare insieme degli elementi (ne riparleremo più avanti). Se avete installato "DVD Menu Studio" o "Real-DRAW Pro" (entrambi prodotti dalla stessa casa di DVD-lab), potete importare degli oggetti vettoriali da questi programmi usando il terzo pulsante dal basso.

Il penultimo pulsante vi permette di creare un "effetto lente" (vedi figura):

A differenza di altri elementi, notate il testo bloccato (LOCKED) nell'area della lente. Ciò significa che non potete cambiare la posizione o le dimensioni di esso.

L'ultimo pulsante vi permette di inserire un frame di uno dei vostri filmati. Il secondo ed il terzo strumento dall'alto sono attivi solamente se è selezionato l'elemento appropriato: il secondo vi permette di modificare un oggetto poligonale, il terzo consente la rotazione tridimensionale di qualunque oggetto. Selezionatene uno e cliccate su questo pulsante per muovere l'oggetto con il mouse (non abbiate paura, provate e ne comprenderete l'utilizzo).



Okay, adesso aggiungiamo del testo per poter selezionare uno dei due film. Cliccate sul pulsante Aa, quindi disegnate un'area sullo sfondo del menù.

Quì potete selezionare alcune proprietà di base del font, come se foste in un software di trattamento testo.



Dopo aver scritto e posizionato il testo per la nostra selezione, configuriamo il modo in cui i pulsanti agiranno. Per fare ciò utilizzeremo le proprietà "Color" alla destra dell'area del menù:

Fill Color è il colore dell'elemento che state aggiungendo. Per creare del testo blu, selezionatelo e poi create un elemento di testo.

Per default, ciascun elemento ha un'ombra. Potete cambiarne l'intensità utilizzando i controlli Drop Shadow; potete anche cambiarne il colore. Nel nostro esempio abbiamo creato un'ombra rossa, di dimensioni normali. I prossimi due cursori sono utilizzati per controllare la posizione dell'ombra (cioè la distanza fra di essa ed il testo) e la sua intensità. Infine, potete miscelare testo e sfondo utilizzando le opzioni Transparency. Il cursore controlla la trasparenza (a sinistra l'elemento è opaco, mentre andando a destra diventa sempre più trasparente) mentre la selezione vi permette di controllare le modalità di applicazione dell'effetto.

Le opzioni Map sono altrettanto interessanti:



Potete avere sino a tre gruppi di colori (in modo da creare menù con colori differenti quando sono attivi). Se selzionate Antialiased, DVD-lab utilizzerà tutti e tre i gruppi insieme e creerà degli oggetti con gli angoli smussati.

Un pulsante può avere 3 stati: Normal, Selected e Activated (proprio come in un browser, Normal è il collegamento normale, Selected significa che siete sopra il link con il mouse - in tal caso il colore cambierà leggermente - mentre Activated significa che avete cliccato sul link). Siccome i pulsanti utilizzano il colore 3 per default, dovrete solamente muovere il terzo cursore (viola) per ottenere l'effetto desiderato.



Quando lavorate con gli sfondi dei menù, potrebbe essere difficile selezionare un elemento. In questo caso vi vengono in aiuto i livelli (Layers):

Tutti gli elementi della pagina di menù sono mostrati, e cliccando su di uno di essi lo potete selezionare nell'area di anteprima.


Siccome potete mettere oggetti multipli uno sopra l'altro, i quattro pulsanti dei livelli vi possono essere utili. Essi vi permetteranno di portare un oggetto avanti, indietro, in primo piano o sullo sfondo:

Gli ultimi due pulsanti sopra mostrati vi consentono di allineare gli oggetti. Per opzioni più dettagliate, selezionate Menu - Align:

Con quello che abbiamo visto, penso che siate pronti a creare qualsiasi tipo di menù di base. Ma DVD-lab non si ferma quì. Nel menù Menu troverete il sub-menù Effects, che ha delle voci interessanti:

Non entrerò nei dettagli, ma vi sarà facile sperimentare le diverse opzioni.



Se avete creato un menù accattivante che pensate di riutilizzare in seguito, il menù Export vi tornerà utile.

Potete esportare (Export) un menù in un formato compatibile "Mediachance". In alternativa, potete esportare il vostro menù come un modello e riutilizzarlo in DVD-lab. Similmente, potete importare un menù (Import) oppure caricare un menù esportato utilizzando la funzione Load Menu...

Merge to background fonderà con lo sfondo tutte le voci di menù che avete aggiunto (ciò rimuoverà qualunque programmazione dei pulsanti).

External S-Picture vi permette di importare un'immagine di sottotitolo per definire un pulsante. Dovete poi creare questi ultimi utilizzando la funzione di evidenziazione di gruppo (disegnate un hotspot intorno all'area che desiderate, quindi collegatela come un normale pulsante).



Questo è il mio secondo menù. Ora colleghiamo uno dei pulsanti ad un'altra pagina di menù.

Per collegare un pulsante ad un altro menù, o ad un punto del film, selezionate il pulsante, cliccate con il pulsante destro e scegliete l'elemento appropriato dal menù contestuale. Quì sotto è mostrato il modo in cui ho collegato il pulsante Play movie:

Un pulsante collegato viene visualizzato con un rettangolo arancione intorno ad esso, con il nome del collegamento cui si riferisce scritto in basso, in rosso. Inoltre, tutti i pulsanti collegati hanno un numero (in giallo). Esso indica l'ordine con il quale i pulsanti possono essere percorsi (passerete dal pulsante 1 al 2, ...).

Il primo pulsante di ogni pagina è particolarmente importante, in quanto è quello selezionato di default. Potete impostare un pulsante come primo selezionandolo, cliccando con il pulsante destro nell'area di anteprima e scegliendo Set as First Button dal menù che apparirà.

Oltre ai colori, c'è ancora un'altra proprietà del pulsante che potete configurare. Cliccate sul tab Link nelle Proprietà per accedervi:

se il pulsante selezionato ha un collegamento definito, la lista a discesa non dovrebbe mostrare la scritta NOP (che significa che il pulsante non è collegato). Potete assegnare un collegamento ad un pulsante usando questo menù in alternativa al metodo del click destro sul pulsante stesso.

Button Visibility è interessante. Potreste definire dei pulsanti normalmente invisibili, ma che diventano visibili se selezionati. Un buon esempio sono le sottolineature del testo che sono spesso utilizzate nei DVD commerciali. Per crearne una, disegnate un rettangolo sotto una voce di testo, quindi settate la sua visibilità a Invisible Normal in modo che diventi visibile solo quando selezionato. Invisible Selected significa che l'elemento diventerà invisibile quando selezionato, e Invisible All crea una voce che è sempre invisibile (ma può ancora essere selezionata - per creare ad esempio degli extra nascosti ;).

Infine, se volete prevenire gli spostamenti accidentali del pulsante, selezionate Lock Position.



In PBC options, potete configurare altre cose:

Ogni menù può avere un Timeout. Ciò significa che un'azione accade automaticamente dopo un certo lasso di tempo. Potreste aver notato che molti DVD commerciali partono da soli dopo un po'. Potete creare lo stesso effetto settando un timeout.

Force-Select Btn: seleziona il pulsante che è attivo per default (ciò accade quando quando utilizzate la numerazione dei pulsanti al momento del collegamento), e Force Activate Btn: è il pulsante che è attivato dopo il timeout del menù.

Se volete aggiungere una traccia audio al menù, potete semplicemente cliccare su di essa e trascinarla dalla finestra del materiale a quella del menù. Lo stesso per uno sfondo video. Se avete aggiunto entrambi, le seguenti due tracce sono mostrate sotto l'anteprima del menù:

Un clic sulla x rimuoverà la traccia.



Ora c'è ancora una cosa da fare: ogni menù necessita di una programmazione perchè il lettore DVD sappia come passare da un pulsante all'altro. Per default Auto-Route è selezionato, e ciò crea automaticamente la navigazione più naturale (pulsanti sù/giù per i pulsanti ordinati verticalmente e pulsanti destro/sinistro per quelli ordinati orizzontalmente). Se preferite ordinare i pulsanti a modo, vostro deselezionate questa opzione: i 4 pulsanti a destra si attiveranno.

Per collegare i pulsanti a vostro piacimento, dovete innanzitutto rendere visibili i collegamenti. Potete fare ciò cliccando sul pulsante di navigazione e selezionando una delle opzioni:

Show from Selected Object mostra solamente il collegamento della voce di menù correntemente selezionata, oppure potete mostrare i collegamenti per tutte le voci di una pagina di menù.


 

Quì c'è un esempio di come uno dei miei menù è stato automaticamente collegato da DVD-Lab :

I collegamenti che si attivano con il pulsante sù sono rossi, giù sono verdi, a sinistra blu ed a destra gialli.



Infine, la caratteristica di evidenziazione di gruppo. Guardate la seguente immagine, contenente un pulsante di testo ed un'area rettangolare settata per default ad invisibile.

Ora potete raggruppare queste due voci insieme disegnando un'area di evidenziazione di gruppo intorno ad esse (l'area correntemente attiva). Ora, se il pulsante è selezionato, entrambi gli elementi diventano attivi nel colore che avete scelto. Quando invece il pulsante non è selezionato, Chapters non è sottolineato ma resta visibile. Quando selezionato, Chapters sarà sottolineato.



Ora siete perfettamente in grado di creare un sistema complesso di menù. Ad un certo momento vorrete verificare se tutto funziona come previsto: è l'ora del simulatore. In cima ad ogni pagina di menù trovate tre pulsanti. Uno blu con il simbolo play, uno rosso (grigio quando inattivo) per arrestare la simulazione, ed infine un ultimo per attivare i collegamenti dei menù. Potete iniziare la simulazione premendo il pulsante play. DVD-lab mostrerà allora i pulsanti di navigazione standard che trovate sul telecomando del vostro lettore DVD:

Per default, il simulatore lavora solamente con una pagina ed i collegamenti non sono attivi. Però, se premete il pulsante Follow Links, potete muovervi attraverso i vari menù.

Ora può essere arrivato il momento di dare un'occhiata panoramica alla programmazione della navigazione. Cliccate due volte su Connections nella finestra Project:

Come potete vedere, il disco inizia con il menù ROOT, dove potete scegliere fra i miei due film. Poi c'è un un menù principale per ciascun film, con quello di Smalville contenente una traccia audio. Entrambi vi permettono di visualizzare il relativo film.

Ora come ora, visualizzare un film porta ad un vicolo cieco. L'utente deve premere il Title button per tornare indietro al menù principale perchè non c'è un ritorno automatico al menù del film dopo che lo stesso è stato visualizzato. Sistemeremo questo problema fra un attimo.



Non sarebbe simpatico avere un qualche tipo di transizione fra i menù? DVD-lab ha un sacco di modelli prefabbricati adatti allo scopo. Per utilizzarli, premete il pulsante bacchetta magica e selezionate Menu Transition...

Quì potete selezionare gli effetti desiderati ed i menù interessati da essi.

Questo esempio mostra come ottenere una transizione fra il menù principale ed il menù relativo al film Phantoms.

Ci sono 38 modelli di transizione differenti, inoltre potete determinare la velocità della transizione utilizzando i parametri Hold A, Transition e Hold B. Hold A indica il tempo nel quale è mostrato il menù originale prima che la transizione incominci, Transition indica la lunghezza della transizione e Hold B indica per quanto tempo il nuovo menù è mostrato prima che il player passi alla pagina di menù.

Quando premete Proceed, DVD-lab codificherà la transizione, importerà il materiale del film e creerà automaticamente i collegamenti se esiste già un legame fra il menù From ed il menù To.



Se tornate indietro alle connessioni, vedrete due simboli circolari sul collegamento tra il menù principale e quelli dei film.

Come potete vedere, il menù Chapters è quì già rappresentato: non fateci caso, lo creeremo rapidamente.

Notate anche che il film ha ora un collegamento (quello nero) che porta indietro al menù. Potete crearlo selezionando il pulsante Draw Links, quindi cliccando e trascinando dal circolo bianco sul lato destro del film sino alla pagina di menù interessata.



Nel caso non abbiate un collegamento di menù già definito nel momento in cui create il video di transizione, dovrete inserire una pagina di menù vuota, aggiungere la voce relativa al video di transizione, collegare il pulsante del menù nel menù di partenza (per andare al menù di transizione), e creare un collegamento di fine visualizzazione al menù film in modo da andare alla pagina di menù alla quale volete che la transizione conduca, utilizzando lo stesso meccanismo di quando avete collegato il film indietro al menù.

Se cambiate i vostri menù, i menù di transizione si aggiorneranno. Per risparmiarvi del lavoro, potete semplicemente cliccare con il destro sul simbolo di transizione e selezionare Rebuild Transition.

Per finalizzare i nostri menù, creiamo un menù di selezione dei capitoli piacevolmente animato:

Come illustrato in precedenza, potete aggiungere dei frame estratti dal film usando il pulsante thumbnails (quello più in basso sulla sinistra della pagina del menù) e selezionando il capitolo desiderato. Poi collegate le immagini al capitolo appropriato come fareste con qualunque altro pulsante.

Attenzione ad una cosa: facendo così trasformerete l'intera immagine in un pulsante. Se preferite avere un bordo intorno all'immagine, che costituirà il vostro pulsante (in modo che venga selezionata l'area intorno all'immagine piuttosto che l'immagine stessa), dovrete creare un rettangolo vuoto ed utilizzarlo come pulsante.

Okay, sino ad ora abbiamo visto dei menù standard, non animati. Ora inizia la magia. Dal menù Wizard selezionate Render Motion Menu...



In questo schermo vedrete ancora una volta un'anteprima di quello che state facendo. Motion Objects sono tutti gli elementi che possono essere animati. Nel nostro caso abbiamo quattro film rappresentati da altrettanti immagini del primo frame del capitolo scelto.

In Global Settings potete indicare la durata dell'animazione del menù. Nel caso raffigurato, l'effetto durerà 10 secondi.

Se deselezionaste Render this object in the final clip, l'oggetto correntemente selezionato (mostrato con un bordo rosso nell'area di anteprima), non verrebbe animato.

Usando il cursore e la zona Fine Scrub, potete effettuare una regolazione fine del punto di partenza dell'animazione. Repeat if Shorter potrebbe essere utile nel caso in cui gli elementi da animare abbiano lunghezze diverse. Quelli più corti verrebbero così ripetuti sino al termine dell'intero menù. Shuffle loop point significa che non tutti gli elementi ricominciano allo stesso momento.

Una volta che avete terminato la configurazione, assicuratevi che ci sia abbastanza spazio nel Temporary Folder, quindi premete Render.



DVD-lab esporterà ora il menù animato come un file AVI, che dovrete codificare in un file MPEG-2 compatibile DVD prima di importarlo nel vostro progetto. Solo allora potrete trascinarlo nell'appropriata pagina di menù. Apparirà il seguente avviso:

Esiste un'alternativa per creare dei menù animati. Se vi accontentate di uno dei menù di selezione dei capitoli proposti da DVD-lab, potete usare la caratteristica automatica che DVD-lab's offre a tal proposito. Per accedervi, premete il pulsante Wizard e scegliete Add Scene Selection menus...

Quì dovete scegliere il film (Movie) per il quale volete generare un menù di selezione dei capitoli, e dovete anche indicare quale menù è collegato al menù di selezione dei capitoli (Parent menu). Quindi scegliete un modello e premete OK per iniziare.

Ciò inserirà i menù appropriati, ma dovrete ancora passare attraverso il wizard Render Motion Menu e codificare i menù.



Abbiamo praticamente finito, ma prima di compilare il progetto rivediamo rapidamente il tutto:

Abbiamo un menù principale collegato ai due menù dei film attraverso un film di transizione. Ciascun menù dei film è collegato al primo capitolo del film, al menù principale ed al menù di selezione dei capitoli. Quest'ultimo è a sua volta collegato ai capitoli appropriati del film, al menù del film, ed è un menù animato che si ripete.

(La configurazione per il secondo film è praticamente la stessa).



Ora è il momento di compilare il progetto, quindi premete il pulsante Compile.

Nella finestra di compilazione configurate Output Folder e Temporary Folder (se potete permettervi di metterli su due HD distinti, aumenterete di molto la velocità dell'operazione).

Quando utilizzate contenuto DVB (TV via satellite, NdT), potreste dover selezionare Alternative Multiplexer Engine, ma prima provate lo stesso il Main. Quello alternativo è meno sensibile ai possibili problemi del flusso MPEG-2 ed accetta flussi anche non perfettamente compatibili con le specifiche (però non tutti i lettori da tavolo potrebbero essere capaci di leggere perfettamente il DVD).

Se non avete precedentemente creato un indice dei frame, dovreste selezionare ora Create/Use Frame-Index for better Chapter accuracy.

Se volete continuare a lavorare sul progetto durante la compilazione, od iniziarne uno nuovo, selezionate Run on Background. Se selezionate Test Compile, sarà creato un progetto con dei dati video fasulli. Ciò vi permetterà di compilare rapidamente il vostro progetto per testarne tutte le caratteristiche. Se selezionate Automatically Start Recording, DVD-lab masterizzerà l'output su DVD dopo la compilazione. Vi suggerisco di testare prima il progetto compilato in un lettore di DVD software prima di masterizzarlo su DVD.



Una volta che la compilazione è stata effettuata e ne avete testato il risultato, potete masterizzare il vostro progetto.

Selezionate il vostro masterizzatore (Device) se ne avete più di uno. In Options potete anche scegliere un nome per il disco.

Se premete Hybrid DVD Writing potete aggiungere dei file di dati al vostro progetto.

Premete Write per iniziare la masterizzazione.



Questo documento è stato aggiornato il Maggio 3, 2004
Questo documento è stato tradotto da fv@ il Luglio 16, 2004