DVDMotion Pro guide

Sfortunatamente i produttori di DVDMotion Pro non offrono una versione demo.

Questo è un'altro processo per realizzare lo scopo finale: un perfetto duplicato di "The Matrix". Devo dire che questo è già stato ottenuto: menù animati, filmati di transizione tra i menù, più tracce audio, ma non è ancora perfetto. Lo stesso strumento permette di creare authoring di VCD e SVCD, ma ti avviso: qualsiasi questione riguardante DVDMotion e (S)VCD in avanti verrà direttamente cestinata. Se stai cercando di uscire fuori di testa, non contare sul mio aiuto per questo. Il programma è completamente una esagerazione per questo genere di authoring.

Devresti aver letto anche la guida di base sui miniDVD che copre i principali concetti di basi per il miniDVD.

Passo 1: Preparazione del sorgente

Come di solito, dovresti spendere molto più tempo per la pianificazione del proprio miniDVD. E' meglio per te prima giocare prima con i menù del DVD, per capire cosa c'è "sul disco". Ora decidi tu cosa fare. Ti avviso che più è complesso il disco, e più è il lavoro che bisogna fare. Converti il filmato in accordo con la guida al SVCD, mentre lascia perdere i limiti del bitrate e le altre restrizioni sul formato. Ti avviso che la risoluzione standard del SVCD di 480x480/576 non può essere usata per il miniDVD. Configura anche il formato dello stream a general MPEG2 o  ~DVD in bbMPEG. Assicurati anche di convertire i menu in tutti i formati che desideri, e ovviamente anche l'audio. Poi devi tagliare il menù video in pezzi che dovrai usare per le transizioni e roba simile. Crea anche i fotogrammi per i menu non animati. Assicurati che questi fotogrammi rispecchiano le risoluzioni delle tue sorgenti video.

Questo è realmente un passo cruciale. Durante i miei tests di solito non conoscevo cosa doveva essere fatto e così progredivo piuttosto lentamente perché ho dovuto codificare altro materiale ogni volta che volevo creare qualcosa di nuovo. Così assicurati di avere delineato un buon piano su quello che vorrai fare prima di procedere. Sfortunatamente fino al mux di bbMPEG è impossibile tagliare files ac3 in pezzi.. Lavora in PowerDVD ma StreamWeaver rifiuta di eseguirlo. Il solo modo di avere un audio ac3 nelle piccole transizioni video è quindi quello di convertire il file AC3 in WAV e poi riconvertire il file WAV indietro in AC3 con Soft Encode.

Per il multiplex del filmato principale e la definizione dei capitoli, per favore fai riferimento alla guida Guida al miniDVD

Passo 2: Authoring

Un'altro programma, un'altro concetto da conoscere per usarlo. Sebbene DVDMotion supporta il drag and drop di base, le sue possibilità sono realmente limitate in questo modo.

DVDMotion ha una finestra principale dove i tuoi elementi saranno visualizzati, un media stock room dove puoi fare il drag & drop dei tuoi files dal tuo desktop o dall'explorer, poi ha una slide palette sulla sinistra della finestra principale e una status window nell'angolo in basso a destra. Una slide rappresenta un elemento del tuo DVD: un file VOB, un Menu, una Still (file BMP), o un Video. Puoi collegare queste slides in qualsiasi modo. La chiamata di first play è la prima slide.. sarà eseguita appena inserirai il disco nel lettore.. o alla partenza del tuo lettore DVD software.

Qui sono mostrati i più importanti pulsanti di DVDMotion. Il pulsante più in alto è praticamente inutile.. dovrebbe eseguire una slide in modo casuale, random slide dal tuo DVD. Il secondo pulsante può essere usato per caricare un file VOB, il terzo per creare un menu - di qualsiasi genere, background statico o animato, con o senza audio - il quarto per creare una clip (still) e e il quinto per creare un video. Per assegnare un tipo alla slide, clicca sulla rispettiva slide e poi sul pulsante. Per esempio, per avere una introduzione animata, clicca sulla prima slide e poi sul pulsante DVD o AV. Scegli il pulsante dvd se hai già un video con audio multiplexed, altrimenti clicca su AV.

 Drag and drop il file video (.m2v) dal media stock room sul pulsante:

Questo è un elemento di tipo slide.. puoi vederlo come slide 8, che conterrà uno stream M2V e che attualmente non ha nessuno elemento assegnato (osserva la barra rossa) e nessun nome. Dopo aver fatto il dragging and dropping dello stream video su di esso, verrà mostrato un fotogramma di uno dei primi fotogrammi del video al posto del noioso pulsante. Fai un click con il tasto destro su Edit Selected Slide Attributes:

Come puoi vedere è anche possibile cancellare la slide, inserire una slide prima di quella attualmente selezionata (quella correntemente selezionata è quella che è stata mostrata nella finestra principale.. non ha importanza su quale slide hai fatto click con il tasto destro). Puoi cambiare il nome alla Slide e il Linkage programming ma questo lo vedremo dopo.

Qui puoi assegnare un'altra anteprima per la slide a tuo piacere, cambia lo stream video, aggiungi uno o più streams audio, definisci i sottotitoli, ecc. Le palette sono disabilitate perché è un video. Puoi inserire il nome direttamente qui, e premendo su Applet Editor avrai accesso alle opzioni di  programmazione dei collegamenti.

Qui puoi definire le azioni per i pulsanti del telecomando nella prima parte e i Post Programming Commands nella seconda parte. Seleziona un tasto, premi Add Command e il Linkage Address Selector comparirà per permetterti di scegliere su quale Slide e quale Indice/Capitolo salterà.

Come puoi vedere dopo aver eseguito il filmato, il lettore salterà nel menu principale (main menu) come ho definito in Go to link to Menu1. 

E' possibile avere più di uno di Trays ma di solito non è necessario. Ho definito un collegamento al filmato principale come esempio. Puoi anche selezionare il numero del capitolo se hai un video che contiene capitoli.

Per finire quando hai definito tutte le azioni sulle slide avrai un' aspetto leggermente differente:

Ogni cosa è verde.. o okay. La slide ha un proprio nome, puoi vedere quale filmato è associato ad essa e quale è lo stream m2v.

Ora definiamo i menu animati:

Clicca su una slide vuota, poi click sul pulsante Menu e drag&drop il file con il filmato dal Media Stock room sul pulsante menu posizionato sulla slide. Definisci il nome e il file audio come descritto sopra. Ti verrà chiesto di creare una coppia di hotspots.. che corrispondono al pulsante menu. Appariranno dei piccoli quadrati rosso trasparenti nell'angolo in alto a sinistra del filmato principale, ognuno di questi rappresenta un hotspot. Ma permettimi di dare uno sguardo agli attributi della slide:

La Palette è ora attiva e puoi definire i tuoi colori e contrasti. Dipende da quale genere di pulsante vuoi creare, e puoi giocare intorno a queste opzioni. Raccomando vivamente di leggere il manuale per maggior informazioni.. queste palettes sono estremamente potenti se sai come usarle propriamente. Puoi anche definire la durata.. nel caso di filmati questo non è rilevante, ma nel caso di menu statici lo è. Dopo che è trascorso un certo tempo, nel caso di menù statico, il player salterà nella slide puntata dal collegamento go-to linkage points to, così assicurati di definire i collegamenti nell'applet editor. Durata di 255 significa tempo infinito. Se non devi caricare un file hot spot, DVDMotion creerà questo file per te quando traccia gli hotspots.

Allarga i tuoi hotspots cliccando con il tasto destro su ognuno di loro (click con tasto sinistro per creare un nuovo hotspot), e collocalo a destra.

 

Questa finestra si aprirà anche quando fai un click con il tasto destro su un hotspot. Puoi definire quale tasto del telecomando chiamerà il menù con le opzioni definendo il Key Number e definendo dove il menù salterà premendo il pulsante Linkage Address e seleziona il link come mostrato sopra per il go to command.

Cliccando con il tasto destro sull'attuale hotspot quando hai già la finestra con i parametri sul tuo schermo ti mostrerà ulteriori opzioni..

Qui puoi definire quale genere di hotspot ti piacerebbe avere. Un hotspot grafico, permette di avere un maggior numero di effetti, comunque dovrai consultare il manuale e creare i propri testi per calcolare cosa dovrà essere fatto. Ci sono molte opzioni.

Sopra sono mostrate le opzioni del Hotspot grafico. Puoi assegnare i colori quando il pulsante è selezionato, etc. Puoi anche definire la propria forma e decidere se l'hotspot dovrebbe essere riempito o no. Per maggior informazioni si prega di far riferimento al manuale di nuovo. Ci sono molti modi anche per scriverle giù qui e io ne conosco solo una piccola parte in ogni caso.

Con le sorgenti VOB è estremamente facile lavorarci, basta un click su una slide vuota, un click sul pulsante dvd, e il drag and drop del file vob dal media stock room nel preview. Poi definisci le opzioni della slide e l'applet programming come di solito.

DVD Stills sono menù senza nessuna selezione. Essi sono generalmente usati per le schermate con i crediti, informazioni sulle copyright e qualunque cosa che non richiede interazione. Assicurati di definire un go to link o un button link, altrimenti resterai bloccato nel menù e non potrai più uscirne fuori.

Ora, basta creare tutte le slides che vuoi, definire gli hotspots e collegare i files tra loro. Assicurati di definire nessun punto morto.. assicurati sempre che ci sia almeno un pulsante o un un link di uscita definito. Quando sei soddisfatto del tuo risultato vai in ognuna delle opzioni delle slide e premi il pulsante Unresolved Names, e cancella ogni unresolved links, altrimenti il progetto non verrà compilato. E' anche importante.. che nel caso di cancellazione di una slide di ricontrollare tutti i collegamenti.. potrebbe esserci uno che punta a quella appena cancellata. DVDMotion non ha la possibilità di controllarlo fino a che non compili e per questo è piuttosto frustante aspettare 10 minuti solo per ottenere che ci sono glitch allo stesso luogo.

Il primo pulsante compila il title. Il tempo che impiega dipende dalla dimensione del progetto. Ti verrà chiesto su quale supporto creare i files, assicurati di avere sufficiente spazio. E' interessante ora vedere come WinDVD esegue questi miniDVDs dall' harddisk, e non ne sono sicuro che questo sia dovuto al muxer o bisogna upgradare WinDVD a 2.3. PowerDVD non esegue nessun DVD dall' harddisk. Ma puoi usare DVD Station per testare il miniDVD.

Il 2nd pulsante permette di creare un'immagine che può essere scritta dopo. ForDVD ha un gruppo di opzioni alle quali si può accedere dall' options menu:

In DVD Format options puoi definire quante facce e strati vuoi (inutile per il miniDVDs) e puoi configurare il codice regionale, region codes. Windows Autorun Options ti permette di configurare un'applicazione auto partente per quei PCFriendly che hanno un lettore DVD. In Disc options puoi cambiare il nome e altre informazioni sullo stuff.

Assicurati di aver selezionato la cartella, poi  premi Bld. to Disk. Dovresti essere abilitato a scrivere il file immagine in Nero come descritto nella guida principale al miniDVD. Alternativamente, semplicemente scrivi le cartelle VIDEO_TS e AUDIO_TS che il title compilation ha creato per te in accordo alle istruzioni della  guida principale al miniDVD.

Guida tradotta da *django* il 31/12/02