Guida a Recode 2

Sono quasi sicuro che abbiate sentito il nome Nero prima di adesso. Probabilmente è il software che c’era in dotazione con il vostro masterizzatore CD / DV, non è vero? Ahead, produttore di Nero Burning ROM si sta muovendo cel mercato del backup dei DVD solo da quest’anno con il rilascio di Nero 6. Arriva probabilmente con il miglior codec audio AAC e con un pacchetto chiamato NeroVision che permette di creare ed editare video e metterlo in dischi (S)VCD o DV. C’è inoltre un’applicazione chiamata Recode che può essere usata per ricodificare i DVD per farli stare nei dischi DVD±R/W.

Allo stesso tempo, Ahead sta lavorando per entrare nel mercato del "backup dei DVD in singoli CD", iniziato quattro anni fa con il codec DivX ;). Invece di sviluppare un altro codec MPEG-4, Ahead ha scelto una strada diversa. La loro soluzione NeroDigital è un pacchetto completo per video, audio e sottotitoli, basato interamente sullo standard MPEG-4. Include codec video MPEG-4 Advanced Simple Profile, un encoder audio AAC ad alta efficienza, usando un “contenitore” MP4 standard per avere sia audio che video (e sottotitoli, ma in modo non standard). Il contenitore supporta inoltre I capitoli che vengono presi direttamente dal DVD originale. Invece di offrire I tool separati, NeroDigital è stato incluso nelle major release di Recode - Recode 2. Recode 2 inizia dove Recode 1 ci aveva lasciato. Gli utenti della versione precedente e gli utenti del cugino DVD Shrink, tsi troveranno subito a loro agio grazie alla GUI già familiare. Come Recode 1, anche Recode 2 può essere usato per transcodificare I DVD in dischi DVD±R e in più per mettere più DVD in un solo disco DVD±R. E poi c’è la modalità di NeroDigital che converte un DVD in un file MP4 usando NeroDigital.

Avrai bisogno del seguente software perquesta guida:

DVD Decrypter & Daemon Tools o un driver di decrittazione on-the-fly come AnyDVD o DVD Region-Free
Nero Recode 2
ImgTool & DVD Decrypter o un programma di masterizzazione DVD commerciale (se non vuoi masterizzare com Nero Recode)

Passo 0: Primo setup

Dovrai effettuare questo passo solo una volta. Il primo setup andrà a settare molti parametri che serviranno a creare le successive copie di backup  in modo molto più semplice.

Per iniziare, devi selezionare la modalità di operazione di Recode. Siccome questa guida è su Nero Digital, sceglieremo “Copy DVD to Nero Digital”.

Premi il pulsante More per visualizzare le opzioni di Recode.

La prima cosa da guardare sono I profili. Puoi definire numerosi profili da cui scegliere. I profili contengono informazioni come quali parti del film hanno la priorità in termini di qualità, e quale traccia audio e sottotitoli saranno incluse di default. Premi Profiles.. per configurare e creare i profili.

Premi il pulsante New per creare un profilo nuovo, o semplicemente vai ad editare il profilo di default.

Imposta Quality distribution come preferisci. Di default, Assign best quality to the Main Movie è già selezionato, indicando che se includerai degli extra o dei menu nell’ output (i menu non sono utilizzabili con Nero Digital), il film principale avrà un bitrate superiore al resto, e questo significa che apparirà meglio. D’altro canto, se il film principale vi distrae dagli extra magnifici, puoi impostare Assign best quality to Extras ;)

Anche l’opzione Keep all menus in original quality è applicabile solo per i DVD, che fa esattamente ciò che dice il nome: mantiene i menu nella forma originale (e con la qualità originale).

Ora proseguiamo con la sezione audio:

Qui puoi scegliere quali tracce audio saranno preselezionate per l’elaborazione. Premi il pulsante Add per aggiungere altre lingue, premi il pulsante Remove per eliminare una lingua.

Puoi anche scegliere quale tipo di audio preferisci dalla lista a tendina. Di default vengono preferite le tracce Dolby Digital, ma Recode ti permette di scegliere qualsiasi altra traccia ci possa essere. In molti DVD avrai tracce Dolby Digital. Come risultato, puoi scegliere DTS per preservare l’alta qualità delle tracce DTS (avendo un maggior bitrate occuperanno anche più spazio che potrebbe essere utile per il video).

Ultimo ma non meno importante “Select all tracks if none meets my selection criteria” preselezionerà tutte le lingue se nessuna lingua fra quelle scelte è presente.

Poi puoi creare la stessa preselezione della lingua per I flussi dei sottotitoli e premere OK per salvare i settaggi.

Poi premi il pulsante Configure.

La prima cosa da configurare sono le opzioni di DVD input.

Prompt to include DVD data files when importing” si applica solo se devi ottenere un DVD e può essere usato per includere dei files DVD-ROM che saranno presenti nel progetto finale.

“Remove P-UOPs” rimuove le user prohibitions che possono esserci nel disco (come parti non saltabili, il non poter cambiare lingua mentre si guarda il film, ecc.).

“Remove Layer Break” rimuove l’interruzione fra layer che può esserci nei DVD a doppio strato.

Entrambe le opzioni “Output DVD” sono disponibili solo se vuoi ottenere un DVD.

Ora procedi con Nero Digital.



Queste opzioni si riferiscono ovviamente solo ad output di tipo Nero Digital.

Puoi decidere se Recode può chiedere di effettuare una seconda passata per l’encoding video se la qualità della prima non è sufficiente. Può essere una buona scelta imho, ma Nero Digital è così veloce che probabilmente userai sempre la doppia passata.

Le UI Options non sono niente di interessante per cui andiamo direttamente a Preview Window.



Recode permette di avere un preview di ogni video con tanto di audio.

Imposta l’opzione Audio preview su quello che meglio ti si adice. Always downmix to 2-channel stereo funzionerà sempre, mentre Multichannel richiede un’uscita analogica 5.1 (e anche che l’uscita sia connessa ad alcuni altoparlanti da qualche parte ;) e  SPDIF richiede una connessione digitale tra il PC e il ricevitore.

Ora premi OK per tornare alla finestra principale di Recode.

Passo 1: Rippare il DVD

Siccome Recode non supporta I contenuti DVD criptati, dovrai rippare prima il DVD su harddisk. Se invece hai AnyDVD o DVD Region-free installati, non avrai bisogno di farlo visto che permetteranno a Recode di rippare e codificare il tutto on the fly.

Passo 2: Backup del DVD

Nella schermata di startup abbiamo 3 opzioni tra cui scegliere:

Copy Entire DVD to DVD e Remake a DVD produrrà dei DVD, mentre Copy DVD to Nero Digital creerà un file MP4. Se vuoi mantenere l’intero film o rimuovere certe parti (trailers, FBI warnings, ecc.) ma mantenere più del semplice film, dovrai scegliere Copy Entire DVD to DVD. Se vuoi inserire più di un titolo DVD su un singolo disco DVD±R o unire un flipper o 2 DVD in un solo disco, scegli Remake a DVD.

Recode può aggiungere sia files Video che di dati al disco. Di default inizierai dal modo video e premerai il pulsante DVD-Video Files.

Cliccando su DVD Data files, puoi aggiungere I files dati (per esempio un software DVD player per vedere il DVD su ogni computer equipaggiato con un lettore DVD anche se non ha software installato). Semplicemente premi Add Files e scegli I files da aggiungere. Puoi ora organizzare i dati come da una finestra di Explorer.

Per selezionare la sorgente video, premi DVD-Video Files ancora una volta, poi premi Import DVD.

Apparirà una normale finestra di selezione. Ora dovrai scegliere la directory VIDEO_TS, direttamente dal DVD (se hai installato AnyDVD o DVD Regionfree), o dal backup su harddisk del passo uno. Recode ora effettuerà una veloce analisi delle sorgenti, che non durerà più di un paio di minuti.

Una volta effettuata l’analisi, Recode mostrerà il contenuto del DVD nella videata principale.

Come vedi, Recode divide gli item video (chiamati Titles) in tre folders in funzione di chi appartengono. Tutto ciò che riguarda i menu andrà nel folder Menus, il film principale andrà nel folder Main Movie e il resto nel folder Extras.

Puoi anche vedere la durata di ogni titolo, la dimensione finale e il fattore di compressione di ogni item (dato sia come posizione su uno slider sia come valore percentuale). Come muovi il cursore a sinistra puoi notare una diminuzione della percentuale, che significa diminuire la qualità dell’immagine (100% significa che l’immagine non sarà ricompressa e rimarrà come nel DVD originale).

Recode cercherà di riscalare ogni titolo per far rimanere il tutto in un singolo disco DVD±R. Se deselezioni Fit to target, muovendo uno slider Recode non correggerà più le dimensioni e puoi correre il rischio di ottenere backup senza sfruttare tutto lo spazio a disposizione o di avere dei backup oversized.

Per prevenire tutto ciò, Recode ha una barra che indica la dimensione attuale del progetto. Finchè la liea punteggiata di rosso non viene oltrepassata, il progetto resterà nelle dimensioni stabilite (che puoi cambiare usando il menu mostrato in questo screenshot).

Ma prima di iniziare a giocare con gli slider, andiamo a controllare la sezione audio e sottotitoli, mostrati a destra nella finestra di preview.

Come da preselezione del passo 0, solo le tracce preferite saranno preselezionate. La traccia 4 dovrebbe essere il commento del regista, e la 5 non è usata nel film principale, ma deve essere presente per motivi di authoring (che non devi conoscere).

Se clicchi su Subpicture, vedrai la stessa cosa ma per I sottotitoli.

Ora puoi riconfigurare l’audio scelto e i sottotitoli, in vari livelli. Ricorda che Recode mostra il DVD in una struttura con un disco come root, poi 3 folder (menus, main movie ed extras), e ogni folder contiene un numero di titoli. Se clicchi nell’icona DVD puoi configurare le tracce audio e sottotitoli in modo globale, se scegli uno dei tre folder principali, puoi configurare l’audio e i sottotitoli di quel livello (che è utile per eliminare le tracce audio secondarie degli extra uno per uno), oppure puoi configurare queste opzioni a livello di un titolo (che ovviamente porta via un po’ di tempo, per cui suggerisco di preoccuparti solo dei 3 folder sotto a quello principale).

Ora osserviamo meglio I nostri extra:

Come puoi vedere, Recode comprimerà il film del 42.6 % (100 - 57.4), che è un po’ troppo. Per aumentare la qualità della feature principale puoi aumentare il rapporto di compressione dei singoli extra, o chiudere il folde degli Extras, assicurandoti di averlo selezionato e muovendo lo slider del folder degli extra. Come per gli stream audio e dei sottotitoli, questo cambierà il rapporto di compressione per ogni extra tutt’insieme.

Se stai usando la correzione automatica delle dimensioni di Recode ma comunque vuoi riconfigurare il rapporto di compressione di alcuni titoli allora il pulsante Lock Ratio può darti una mano.

Seleziona il titolo e il rapporto di compressione che non vuoi sia cambiato e poi premi Lock Ratio. Nota che nella lista dei contenuti verrà mostrato un piccolo lucchetto a sinistra dello slider, ora on puoi più muovere lo slider.

Se vuoi cambiare il rapporto di compressione per ogni titolo in modo separato, la finestra di preview ti darà veramente una mano. Scegli il titolo in oggetto e inizia a guardarlo.

Se poi decidi di poter vivere anche senza quel titolo, sceglilo e premi il pulsante Disable.

Ti apparirà questa finestra.

Per preservare la struttura del DVD e garantire che possa essere guardato in ogni lettore DVD, Recode non rimuoverà I titoli interamente, ma li rimpiazzerà  con una immagine che non occuperà quasi spazio.

Ora puoi scegliere fra tre modi di rimpiazzo: Slide show trasformerà il video in uno slideshow, con sole due immagini al secondo. Questo ovviamente occuperà un po’ di spazio se il titolo disabilitato è grande.

Custom Picture può essere usato per visualizzare un’immagine che informi che il titolo è stato rimosso, e non occupa quasi spazio. C’è un’immagine di default,  ma puoi metterci quello che vuoi, premi Browse e sceglila.

Ultimo ma non meno importante, puoi scegliere Custom Color che vuisualizzerà una schermata uniformemente colorata quando tenterai di accedere al titolo rimosso.

I titoli disabilitati verranno evidenziati da un background grigio e dal rapporto di compressione indicante Disabled:

Ora sei pronto per l’encoding.

Questo documento è stato aggiornato il 14 Dicembre 2003 e tradotto il 5 Gennaio 2004